Porto Marghera 100 – IndustriÆ. Centro Informativo Permanente

Foto Porto Marghera 100 – IndustriÆ. Centro Informativo Permanente

fino al 27 maggio 2018

Padiglione Antares

Edificio Antares - Piano Terra

Orario
da Lunedì a Venerdì ore 8.00 – 14.00 ingresso libero
Sabato e Domenica ore 9.00 – 17.00 ingresso libero

INDUSTRIÆ racconta le produzioni, i processi e i cicli produttivi di cent’anni di attività di Porto Marghera focalizzando l’attenzione sul capitale produttivo accumulato nel corso di cento anni, un patrimonio di saperi e conoscenze che si traduce in oggetti e servizi. L’esposizione interpreta Porto Marghera come un grande congegno, in cui lavoratori, aziende, saperi, culture e produzioni sono strettamente connessi e in costante evoluzione all’insegna dell’integrazione e dell’innovazione. Un’area che da cento anni mette in relazione Venezia e tutta la città metropolitana con il contesto nazionale e internazionale generando sviluppo economico e tecnico scientifico. Porto Marghera è stato infatti il centro propulsore, nel territorio veneziano, delle grandi trasformazioni economiche e sociali che hanno contrassegnato l’ultimo secolo di storia.

Un luogo intriso di storie di lavoratori, di conquiste sociali, di emancipazioni, di prese di coscienza su diverse tematiche a partire da quelle ambientali. Tutti aspetti che, a seconda del momento storico, sono stati analizzati, esaltati, criticati, ma che spesso hanno messo in secondo piano un dettaglio fondamentale ovvero che sono esistiti, esistono ed esisteranno sino a quando usciranno dei prodotti da Porto Marghera, materiali o immateriali che siano. Per questo INDUSTRIAE privilegia una chiave narrativa che mette in primo piano i prodotti che da un secolo utilizziamo ogni giorno e che sono il frutto di un lungo lavoro di ricerca, professionalità, fatica e anche tragedie. Un viaggio nel tempo e nello spazio che utilizza diversi livelli narrativi per descrivere la trasformazione delle materie prime e l’evoluzione dei cicli produttivi: i racconti e i volti dei lavoratori, i materiali informativi storico-tecnici, gli oggetti che rappresentano veri e propri pezzi di design industriale, gli approfondimenti multimediali, le suggestioni sonore.

Porto Marghera 1917 – 2017
Porto Marghera nasce nel 1917, in seguito alla firma della Convenzione tra Stato, Comune di Venezia e Società Porto Industriale, che diede avvio alla realizzazione del Nuovo Porto di Venezia in zona Bottenighi come ampliamento della Stazione Marittima di Venezia, costruita pochi decenni prima, ma presto rivelatasi insufficiente a far fronte all’aumento del traffico marittimo, commerciale e industriale. In realtà fu l’occasione per innescare un progetto di sviluppo industriale di dimensioni nazionali, di assoluta importanza per la storia del ‘900 italiano.
Un porto industriale progettato con una ferrea e lungimirante pianificazione, articolato sin dalle origini in quattro settori: porto e zona industriale, porto commerciale, porticciolo dei petroli e nuovo quartiere urbano. Nuove produzioni, legate a grandi gruppi industriali e sicuramente non appartenenti alla tradizione locale, trovarono qui collocazione ideale grazie alla facilità degli accessi via mare, alla presenza di infrastrutture, alla disponibilità di energia elettrica, acqua, manodopera a basso costo proveniente dall’entroterra ancora rurale nonché agli innegabili vantaggi economici e fiscali che sostennero il decollo della zona industriale. Oggi Porto Marghera, malgrado situazioni diverse e contrastanti, resta una realtà economica di grande rilevanza in cui lavorano più di 10.000 persone: alla crisi dei settori manifatturieri tradizionali ha infatti fatto fronte lo sviluppo di un’economia “immateriale” basata su terziario, logistica.
IndustriÆ è il punto di partenza degli Itinerari guidati via terra e via acqua tra il passato e il futuro di Porto Marghera. Il calendario prevede una serie di visite che si svolgeranno dal 16 ottobre 2017 al 27 maggio 2018 per far conoscere l’area industriale, portuale e di servizi, le fabbriche e le produzioni vecchie e nuove, le innovazioni tecnologiche, il lavoro quotidiano.
Gli Itinenari e all’interno del Padiglione Antares dove verranno illustrate le linee principali dello sviluppo storico di Porto Marghera e delle sue produzioni. Da qui i partecipanti verranno portati con un autobus a visitare le aziende che hanno aderito all’iniziativa o con un’imbarcazione a percorrere i diversi canali portuali.

Gli itinerari sono rivolti a scuole, università, associazioni, ordini professionali e alla cittadinanza, con lo scopo di offrire stimoli di riflessione e conoscenza del territorio, della sua storia e delle future opportunità di sviluppo economico, ambientale e infrastrutturale.
Per le scuole e le università, questa iniziativa offrirà la possibilità di incrementare il dialogo tra il mondo dell’impresa e quello della formazione, diffondendo maggior consapevolezza delle innovazioni e delle nuove tecnologie utilizzate dalle aziende ancora attive, anche in tema di sicurezza e di rispetto ambientale.

Per la cittadinanza sarà l’occasione per visitare una parte della città spesso sconosciuta e non facilmente accessibile. Il paesaggio industriale offre una serie di tracce (luoghi, edifici, insediamenti, vie di comunicazione stradali, ferroviarie ed acquee) che consentono di mettere in rapporto il presente con il passato e di comprendere le trasformazioni sociali, ambientali, economiche e culturali.