BANDO DI GARA D’APPALTO A LICITAZIONE PRIVATA 1 DICEMBRE 2003

1 Dicembre 2003

VEGA PARCO SCIENTIFICO TECNOLOGICO DI VENEZIA S.C. A R.L.

BANDO DI GARA D’APPALTO INTEGRATO A LICITAZIONE PRIVATA

Lavori X e progettazione esecutiva

Forniture ٱ

Servizi ٱ

Riservato all’Ufficio delle pubblicazioni

Data di ricevimento dell’avviso …………………………

N. di identificazione …………………………………….

L’appalto rientra nel campo di applicazione dell’accordo sugli appalti pubblici (AAP)?

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL’AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Denominazione: VEGA Parco Scientifico Tecnologico

di Venezia S.c.a r.l.

Servizio responsabile: Procedimento e Sviluppo

Indirizzo: Via della Libertà n. 12

C.A.P.: 30175

Località/Città: Marghera – Venezia

Stato: Italia

Telefono:

+ 39 041 5093010 + 39 041 5093012

Telefax:

+ 39 041 5093065

Posta elettronica (e-mail):

manola@vegapark.ve.it

Indirizzo Internet (URL:)

http://www.vegapark.ve.it

I.2, I.3, I.4 ) INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE ULTERIORI INFORMAZIONI , LA DOCUMENTAZIONE

E INVIARE LE OFFERTE/LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE: VEDERE PUNTO I.1

I.5) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Livello centrale ٱ Istituzioni europee ٱ

Livello regionale/locale ٱ Organismo di diritto pubblico ٱ Altro X

SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO

II.1) DESCRIZIONE

II.1.1) Tipo di appalto di lavori

Esecuzione ٱ Progettazione ed esecuzione X

II.1.5) Denominazione conferita all’appalto dall’amministrazione aggiudicatrice

COSTRUZIONE LABORATORIO PER NANOTECNOLOGIE

2

II.1.6) Descrizione/oggetto dell’appalto

PROGETTAZIONE ESECUTIVA, FORNITURA, MONTAGGIO ED AVVIAMENTO DI UN

LABORATORIO PER NANOTECNOLOGIE.

IN PARTICOLARE SONO COMPRESE LE ATTREZZATURE ED IL RELATIVO MONTAGGIO.

E’ ALTRESI’ COMPRESA LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI MECCANICI, ELETTRICI ED

INFORMATICI DI RETE PER LA PREDISPOSIZIONE AMBIENTALE DEGLI SPAZI, NONCHE’ LE

OPERE SPECIALISTICHE CIVILI RELATIVE.

II.1.7) Luogo di esecuzione dei lavori

VEGA VIA DELLE INDUSTRIE N. 9 – 30175 MARGHERA VENEZIA – ITALIA PRESSO COMPLESSO

AURIGA, EDIFICIO CUNEO

II.1.9) Divisione in lotti

necessario)

Le offerte possono essere presentate per un lotto x più lotti ٱ tutti i lotti ٱ

II.1.10) Ammissibilità di varianti (

II.2) Quantitativo o entità dell’appalto

II.2.1) Quantitativo o entità totale

se pertinente) NO ٱ SI x(compresi tutti gli eventuali lotti e opzioni):

a) importo complessivo dell’appalto Euro 4.366.000,00 (Euro

quattromilionitrecentosessantaseimilavirgolazero) comprese le spese per la progettazione esecutiva e gli

b) oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: Euro 41.879,94

(Euroquarantaunomilaottocentosettantanovevirgolanovantaquattro)

c) spese per la progettazione esecutiva non soggetta a ribasso: Euro 35.000,00

(Eurotrentacinquemilavirgolazero)

d) importo complessivo dei lavori al netto degli oneri di sicurezza e delle spese per la progettazione esecutiva

(importo soggetto alla valutazione economica): Euro 4.289.120,06

(Euroquattromilioniduecentottantanovemilacentoventivirgolazerosei)

e) lavorazioni di cui si compone l’intervento, al lordo degli oneri della sicurezza e delle spese per la

progettazione esecutiva

indicazioni speciali ai fini

della gara

Lavorazione

categoria

D.P.R..

34/2000

qualificazione

obbligatoria

IMPIANTI

TECNOLOGICI

OG11

f) classi e categorie dei lavori oggetto della progettazione esecutiva individuate sulla base delle elencazioni

contenute nelle tariffe professionali (legge 143/1949 e s. m.):, compresi gli oneri della sicurezza, escluse le

spese di progettazione esecutiva CLASSE II CATEGORIA C .

Si precisa che, data la specificità degli impianti e delle opere oggetto dell’ appalto, il riferimento alla tariffa

professionale e alle relative categorie è puramente indicativo.

3

Si precisa inoltre che il progetto definitivo posto a base dell’ appalto è completo e dettagliato; quindi la

progettazione esecutiva si limiterà all’ inserimento delle tecnologie proprie del concorrente e delle

specifiche forniture dallo stesso offerte.

II.3) DURATA DELL’APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE

Per la progettazione esecutiva: (da eseguire sulla base del progetto definitivo ) 28 giorni naturali e consecutivi

dalla data prevista nell’ordine di servizio emesso dal responsabile di Procedimento alla Direzione dei Lavori .

Per l’esecuzione dei lavori: 240 giorni naturali e consecutivi dalla data del verbale di consegna dei lavori , che

avverrà dopo la approvazione del progetto esecutivo.

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO

E TECNICO

III.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL’APPALTO

III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste

L’offerta dei concorrenti deve essere corredata da:

a) cauzione provvisoria di cui all’art. 30, commi 1 e 2-bis, delle legge n. 109/94 e s. m. ed all’art. 100 del

D.P.R. n. 554/1999 e s. m., pari almeno al 2% (due per cento) dell’importo complessivo dell’appalto,

costituita alternativamente:

• da versamento in contanti o in titoli del debito pubblico presso la Banca d’Italia

• da fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata da un intermediario finanziario

iscritto nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del d.lgs. n. 385/1993 avente validità per almeno 180

giorni dalla data di presentazione dell’offerta;

Le imprese in possesso della certificazione di sistema di qualità conforme alle norme europee della

serie UNI EN ISO 9000, ovvero della dichiarazione della presenza di elementi significativi e tra loro

correlati di tale sistema, potranno produrre le cauzioni di cui sopra di importo ridotto del 50% ai sensi

dell’art. 8 comma 11 quater lett. a) della Legge 109/94 e s.m.i. Nel caso di A.T.I. e consorzi la

riduzione, a pena di esclusione dalla gara, del suddetto importo è ammissibile solo nel caso in cui tutte

le imprese costituenti l’A.T.I. o il consorzio, siano qualificate UNI EN ISO 9000.

• dichiarazione di un istituto bancario, oppure di una compagnia di assicurazione, oppure di un

intermediario finanziario iscritto nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del d.lgs. n. 385/1993

contenente l’impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell’appalto, a richiesta del concorrente,

una fideiussione o polizza relativa alla cauzione definitiva, in favore dell’amministrazione

aggiudicatrice

All’atto del contratto l’aggiudicatario deve prestare:

a) cauzione definitiva nella misura e nei modi dell’art. 30 commi 2 e 2 bis, della legge n. 109/1994 e s. m., e

dell’art. 101 del D.P.R. n. 554/1999 e s. m.;

b) polizza assicurativa di cui all’art. 30 comma 3, della legge n. 109/1994 e s. m. e all’art. 103 del D.P.R. n.

554/1999 e s. m., relativa alla copertura dei seguenti rischi:

• danni di esecuzione (CAR/montaggio) con un massimale pari all’importo contrattuale complessivo e con

una estensione di garanzia per opere preesistenti per Euro 150.000,00 (per eventuali danni a strutture

esistenti) e danni da demolizione e sgombero per Euro 100.000,00.

• responsabilità civile (RCT) con un massimale pari a Euro 1.000.000,00, con ricorso verso terzi pari al 30%

del massimale base

4

III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni

applicabili in materia

)

Finanziamento con contributo comunitario DOCUP obiettivo 2 (2000-2006): Misura 2.1. – Progetti a Regia

Regionale. P8: Laboratorio nanotecnologie.

Corrispettivo corrisposto a corpo ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto degli articoli 19, comma 4,

e 21, comma 1, lettera b), della legge n. 109/94 e s. m.;

III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il soggetto concorrente

Sono ammessi alla gara i soggetti costituiti da imprese con idoneità individuale di cui alle lettere a) (imprese), b) (consorzi tra società), e c) (consorzi stabili), dell’art. 10, comma 1, della legge n.

individuali, anche artigiane, società commerciali, società cooperative

cooperative e consorzi tra imprese artigiane

109/94 e s. m. oppure da imprese con idoneità plurisoggettiva di cui alle lettera d) (associazione temporanee),

e) (consorzi occasionali) ed e-bis) (gruppo europeo di interesse economico), dell’art.10, comma 1, della

legge n. 109/94 e s. m., oppure da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell’art. 13, comma 5,

della legge n. 109/94 e s. m. Ai predetti soggetti si applicano le disposizioni di cui all’art. 13 della legge

109/94 e s. m. nonché quelle degli artt. 93, 94 e 95 del D.P.R. n. 554/1999 e s. m.

III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

III.2.1) Indicazioni riguardanti la situazione propria dell’imprenditore nonché informazioni e formalità

necessarie per la valutazione dei requisiti minimi di carattere economico e tecnico che questi deve

possedere

III.2.1.1) Situazione giuridica – prove richieste

Non è ammessa la partecipazione alla gara di concorrenti, imprese di costruzioni, per i quali sussistono:

a) le cause di esclusione di cui all’art. 75, comma 1, lettere a), b), c), d), e), f), g), del D.P.R. n. 554/1999 e s. m.;

b) l’estensione, negli ultimi cinque anni, nei propri confronti degli effetti delle misure di prevenzione della

sorveglianza di cui all’art. 3 della legge n. 1423/1956, irrogate nei confronti di un convivente;

c) sentenze, ancorché non definitive, relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto;

d) le misure cautelari interdittive oppure le sanzioni interdittive oppure il divieto di stipulare contratti con la pubblica

amministrazione di cui al d.lgs. n. 231/2001;

e) i divieti previsti dall’essere in corso i piani individuali di emersione di cui all’art. 9, comma 2, lett. a) e c), del

d.lgs. 231/2001;

f) l’inosservanza delle norme della legge n. 68/1999 che disciplina il diritto al lavoro dei disabili;

g) l’esistenza dei piani individuali di emersione di cui all’art. 1 bis, comma 14 della legge n. 383/2001 e s. m.;

h) l’inosservanza all’interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa;

i) l’esistenza di alcuna delle forme di controllo di cui all’art. 2359 del codice civile con altri concorrenti partecipanti

alla gara;

j) la contemporanea partecipazione alla gara come autonomo concorrente e come consorziato indicato, ai sensi

dell’articolo 14, comma 4, ultimo periodo, della legge 109/94 e s. m, da uno dei consorzi di cui all’art. 10, comma

1, lett. b) (consorzi tra società cooperative e consorzi tra imprese artigiane), e c) (consorzi stabili), della legge

n. 109/1994 e s. m. partecipante alla gara.

Non è ammessa la partecipazione alla gara di progettisti indicati o associati per i quali sussiste/sussistono:

a) le cause di esclusione di cui all’art. 17, comma 9 della legge n. 109/1994 e s. m. e di cui agli articoli 51 e 52 del

D.P.R. n. 554/1999 e s. m.;

b) l’inesistenza dei requisiti di cui all’art. 53 e 54 del D.P.R. n. 554/1999 e s. m., rispettivamente in caso di società di

ingegneria o di società professionali;

c) l’estensione, negli ultimi cinque anni, nei propri confronti degli effetti delle misure di prevenzione della

sorveglianza di cui all’art. 3 della legge n. 1423/1956, irrogate nei confronti di un convivente;

d) sentenze, ancorché non definitive, relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto;

5

e) le misure cautelari interdittive oppure le sanzioni interdittive oppure il divieto di stipulare contratti con la pubblica

amministrazione di cui al d.lgs. n. 231/2001;

f) l’inosservanza delle norme della legge n. 68/1999 che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;

g) l’esistenza di piani individuali di emersione di cui all’art. 1 bis, comma 14 della legge n. 383/2001 e s. m.;

h) l’inosservanza, all’interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa;

i) l’esistenza di alcuna delle forme di controllo di cui all’art. 2359 del codice civile con altri concorrenti partecipanti

alla gara;

j) la condizione di essere il soggetto che ha redatto il progetto posto a base di gara;

L’assenza delle condizioni preclusive sopra elencate è provata, a pena di esclusione dalla gara, mediante

dichiarazione sostitutiva

dichiarazione idonea equivalente, resa/e secondo la legislazione dello stato di appartenenza, che deve/devono essere

allegata/e alla domanda di partecipazione alla gara di cui al punto IV.3.3) del presente bando

La dichiarazione sostitutiva deve essere sottoscritta dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso

di concorrente costituito da imprese riunite temporaneamente o consorziate occasionalmente o da riunirsi o da

consorziarsi, la medesima dichiarazione deve essere prodotta da ciascuna concorrente che costituisce o che costituirà

l’associazione o il consorzio o il GEIE. Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali

rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.

Le dichiarazioni sostitutive in ordine alle fattispecie di cui alle lettere b) e c) dell’art. 75, comma 1, del D.P.R. n.

554/1999 e s. m.) e nonché in ordine alla inesistenza, negli ultimi cinque anni, della estensione nei propri confronti

delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’art. 3 della legge n. 1423/1956, irrogate nei confronti di un

proprio convivente ed alla inesistenza di sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la

partecipazione alle gare di appalto emesse nei propri confronti devono essere rese anche dai soggetti previsti dall’art.

75, comma 1, lettere b) e c) del D.P.R. n. 554/99 e s. m.

III. 2.1.2) Capacità economica e finanziaria – tipo di prove richieste

N° 2 dichiarazioni bancarie rilasciate da primarie banche indirizzate alla Stazione Appaltante, con attestazione della

solidità e solvibilità del concorrente

III. 2.1.3) Capacità tecnica – tipo di prove richieste

I concorrenti devono essere in possesso di attestazione rilasciata da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n.

34/2000 e s. m. regolarmente autorizzata, in corso di validità, che documenti la qualificazione per progettazione e

costruzione in categorie e classifiche adeguate, ai sensi dell’art. 95 del D.P.R. n. 554/1999 e s. m., ai lavori da

assumere oppure, in assenza della qualificazione per progettazione, devono, ai sensi dell’art. 19, comma 1-ter della

legge 109/94 e s. m., indicare o associare per la redazione del progetto esecutivo un progettista qualificato.

I

essere in possesso dei requisiti previsti dal D.P.R. n. 34/2000 accertati, ai sensi dell’art. 3, comma 7, del suddetto

D.P.R. n. 34/2000, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi; la cifra d’affari

in lavori di cui all’art. 18, comma 2, lettera b), del suddetto D.P.R. n. 34/2000, conseguita nel quinquennio antecedente

la data di pubblicazione del bando, deve essere non inferiore a tre volte l’importo complessivo dell’appalto.

Il possesso dei requisiti è provato, a pena di esclusione dalla gara, mediante una dichiarazione sostitutiva, resa ai

sensi del D.P.R. n. 445/2000 e s. m., oppure, (per i concorrenti non residenti in Italia), dichiarazione idonea

equivalente, secondo la legislazione dello stato di appartenenza, che deve essere allegata alla domanda di

partecipazione alla gara.

La dichiarazione sostitutiva deve essere sottoscritta dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso

di concorrente costituito da imprese riunite temporaneamente o consorziate occasionalmente o da riunirsi o da

consorziarsi, la medesima dichiarazione deve essere prodotta da ciascuna concorrente che costituisce o che costituirà

l’associazione o il consorzio o il GEIE. Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali

rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.

SEZIONE IV: PROCEDURE

6

IV.1) TIPO DI PROCEDURA

Aperta ٱ Ristretta accelerata ٱ

Ristretta

Negoziata ٱ

IV.1.3) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto:

NESSUNA

IV.2) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE

B) Offerta economicamente più vantaggiosa in termini di

B1) criteri sotto enunciati X

1) Tecnico apparecchiature: peso 40

2) Referenze: peso 10

3) referenze tecniche proget: peso 10

4) Economicità: peso 30

5) Riduzione tempi esecuzione: peso 10

In ordine decrescente di priorità NO ٱ SI X

Le norme integrative del presente bando in ordine alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di

compilazione e presentazione dell’offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di

aggiudicazione dell’appalto saranno indicate nella lettera di invito la quale conterrà inoltre l’indicazione del

luogo, dei giorni e delle ore in cui saranno visibili gli elaborati grafici, il computo metrico, il piano di, il capitolato speciale di appalto, lo schema di contratto e la lista delle categorie di lavorazioni enecessari per formulare l’offerta; la lettera di invito indicherà,

sicurezza

forniture previste per l’esecuzione dei lavori

luogo, giorni ed ore in cui sarà possibile acquistarne una copia, fino a dieci giorni antecedenti il termine di

presentazione delle offerte;

IV.3.3) Scadenza fissata per la ricezione delle domande di partecipazione

7 gennaio 2004

La domanda di partecipazione deve essere inviata, a mezzo raccomandata A.R. del servizio postale, ovvero

mediante agenzia di recapito autorizzata, all’indirizzo di cui al punti I.1 del presente bando e pervenire, a pena, entro le ore12,00 del 7 gennaio 2004; è altresì possibile la consegna a mano della

di esclusione dalla gara

domanda, dalle ore 10,00 alle ore 12,00 dei giorni compresi dal 2 al 7 gennaio 2004 (esclusi festivi, e sabato) al

suddetto termine perentorio, all’ufficio VEGA PROCEDIMENTO (chiedendo di Rag. Manola PESCE) della

amministrazione aggiudicatrice all’indirizzo di cui al punto I.1. Sull’esterno della busta dovrà essere riportata

l’indicazione del mittente nonché la dicitura “Richiesta di invito alla licitazione privata per costruzione. La domanda deve essere sottoscritta, a pena di esclusione dalla gara, da

laboratorio per nanotecnologie.”

persona abilitata ad impegnare il concorrente e deve riportare l’indirizzo di spedizione, il codice fiscale e/odel concorrente o dei concorrenti, il numero del telefono e del fax. In caso di associazione

partita IVA

temporanea o consorzio già costituito, alla domanda deve essere allegato, in copia autentica, il mandato

7

collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria o l’atto costitutivo del consorzio; in

mancanza la domanda deve essere sottoscritta dai rappresentanti di tutte le imprese associate o consorziate

ovvero da associarsi o consorziarsi. Alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve

essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore.

Alla domanda vanno accluse, a pena di esclusione dalla gara, le dichiarazioni sostitutive, di cui al D.P.R. n.

445/2000 e s. m., o più dichiarazioni ai sensi di quanto previsto in prosieguo, oppure, per i concorrenti non

residenti in Italia, dichiarazione idonea equivalente, secondo la legislazione dello stato di appartenenza, indicate

ai punti III.2.1.1), III.2.1.2) e III.2.1.3) del presente bando.

L’invito a presentare l’offerta è spedito, ai sensi dell’art. 23, comma 1, della legge 109/94 e s. m., a tutti i

concorrenti che hanno presentato le domande di partecipazione corredate dalle prescritte dichiarazionisempre che, a seguito di una verifica svolta dall’amministrazione aggiudicatrice, domanda e

sostitutive

dichiarazioni risultino corrette sul piano formale e sostanziale. Il mancato invito va motivatamente comunicato

al concorrente.

IV.3.4) Spedizione degli inviti a presentare offerte ai candidati prescelti

Data prevista 16 gennaio 2004

IV.3.5) Lingua/e utilizzabile/i nelle offerte o nelle domande di partecipazione

ES DA DE EL EN FR IT NL PT FI SV altre – paese terzo

X ………………….;

IV.3.7) Modalità di apertura delle offerte

Secondo quanto previsto nella lettera di invito;

SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI

VI.1) TRATTASI DI BANDO NON OBBLIGATORIO?

NO X

VI.3) L’APPALTO È CONNESSO AD UN PROGETTO / PROGRAMMA FINANZIATO DAI FONDI DELL’UE?*

NO ٱ SI X

DOCUP Obiettivo 2 (2000 – 2006): Misura 2.1 – Progetti a Regia Regionale P8: Laboratorio

nanotecnologie

VI.4) Informazioni complementari

l’aggiudicazione avverrà alla migliore offerta economicamente più vantaggiosa determinata da una commissione

giudicatrice, sulla base dei criteri e dei pesi indicati al punto IV.2) del presente bando, che saranno dettagliati e

specificati nella lettera di invito; il prezzo offerto deve essere determinato, ai sensi dell’art. 21, commi 1 e 1-bis, della

citata legge n.109/94 e s. m. mediante offerta a prezzi unitari compilata secondo le norme e con le modalità previste

nella lettera d’invito

oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza e delle spese per la progettazione esecutiva.

a) costituisce condizione di partecipazione alla gara l’effettuazione, ai sensi dell’art. 71, comma 2, del D.P.R. n.

554/1999 e s. m., il sopralluogo sulle aree ed immobili interessati dai lavori; il sopralluogo deve essere effettuato e

dimostrato secondo quanto disposto nella lettera d’invito;

8

b) si procederà alla esclusione automatica delle offerte anormalmente basse secondo le modalità previste dall’art. 21,

comma 1-bis, della legge 109/94 e s. m.; nel caso di offerte in numero inferiore a cinque la stazione appaltante ha

comunque la facoltà di sottoporre a verifica le offerte ritenute anormalmente basse;

c) si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e

conveniente;

d) in caso di offerte uguali si procederà per sorteggio;

e) l’offerta è valida per 180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta;

f) si applicano le disposizioni previste dall’art. 8, comma 11-quater, della legge 109/94 e s. m.;

g) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o corredati di

traduzione giurata;

h) gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro stato membro dell’Unione Europea, devono essere espressi in

euro;

i) All’esecuzione dei lavori si provvederà subordinatamente all’approvazione del progetto esecutivo, redatto

dall’aggiudicatario, da parte della stazione appaltante; la mancata approvazione del progetto esecutivo comporterà

la risoluzione del contratto.

j) i corrispettivi saranno pagati con le modalità previste dal capitolato speciale d’appalto;

k) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi;

l) non è consentito affidare subappalti a soggetti che in qualunque forma abbiano partecipato al presente appalto;

m) i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati dall’aggiudicatario che è

obbligato a trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia delle fatture

quietanzate con l’indicazione delle ritenute a garanzie effettuate;

n) non è consentita la indicazione o la associazione da un progettista da più di un concorrente; in tal caso sono esclusi

dalla gara tutti i concorrenti che non hanno rispettato tale divieto;

o) la stazione appaltante si riserva la facoltà di ricorrere al secondo e al terzo classificato applicando le disposizioni

di cui all’art. 10, comma 1-ter, della legge 109/94 e s. m.,;

p) tutte le controversie derivanti dal contratto sono deferite alla competenza del Tribunale di Venezia.

q) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell’art. 10 della legge 675/96, esclusivamente nell’ambito della presente

gara;

r) responsabile del procedimento: Ing. Gianni CAGNIN – VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia S.c. a

r.l. Via della Libertà n. 12 – 30175 Marghera Venezia – ITALIA ; tel. + 39 041 5093010 – 041 5093012

VI.5) DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE BANDO

Italiana: 01 dicembre 2003

Marghera Venezia, 01/12/2003

L’Amministratore Delegato

Ing. Federico Zerbo

per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica; il prezzo offerto deve essere, comunque, inferiore a quello posto a base di gara al netto degli

SI ٱ

sub-criteri:

saranno indicati nella lettera di invito

IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO

X Negoziata accelerata ٱI concorrenti stabiliti in stati aderenti all’Unione Europea, qualora non siano in possesso dell’attestazione, devono, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e s. m.., oppure, per i concorrenti non residenti in Italia,

(si/no)SI 4.366.000,00 PREVALENTE SI < 30%

importo (euro) % prevalente o

scorporabile

subap

paltabile

(si/no)

oneri per la sicurezza entrambi non soggetti a ribasso

(per ulteriori precisazioni sui lotti utilizzare l’allegato B nel numero di copieNO x SI ٱNO ٱ SÌ X